Come scegliere il miglior shampoo anticaduta

Iniziamo dicendo subito che il miglior shampoo anticaduta è utile soprattutto per prevenire la caduta dei capelli e non per curare l’alopecia o altre patologie.

Si tratta di un prodotto topico che si utilizza insieme ad altri prodotti simili e spesso fa parte del “pacchetto” che viene prescritto per arginare il problema della caduta.

Il miglior shampoo anticaduta, infatti è formulato in una maniera che consente di mantenere il cuoio capelluto sano, inoltre contiene dei principi attivi che agiscono positivamente sulla cute del cuoio capelluto, rafforzando i capelli sin dal bulbo e prevenendo la caduta.


In breve, il miglior shampoo anticaduta deve:

  • Avere una composizione chimica non aggressiva e senza SLS;
  • Essere formulato in maniera tale da svolgere una giusta detersione in maniera delicata e trattare eventuali disequilibri del cuoio capelluto come la dermatite seborroica, pruriti, secchezza del cuoio capelluto, etc.
  • Contenere principi attivi a sufficienza per contrastare e prevenire la caduta dei capelli.

 

Com’è noto, la caduta dei capelli può essere provocata da cause genetiche, malattie, effetti collaterali di alcuni farmaci, terapie aggressive oppure dall’età avanzata e solitamente, per scegliere il miglior shampoo anticaduta si deve tener conto che questo dovrà agire per bloccare il DHT contro la calvizie androgenetica e contenere ingredienti che hanno proprietà antiossidanti, nutrienti ed idratanti che sono in grado di stimolare la crescita del capello.

Tra gli ingredienti più utilizzati per bloccare il DHT c’è il tè verde, l’olio di semi di lino, l’olio di borragine, Il Pygeum, l’acido alfa e gamma linoleico.

In commercio esistono numerose marche che propongono i loro prodotti come “miglior shampoo anticaduta”, marche conosciute e meno famose, tutte che solitamente hanno lo stesso slogan, ovvero che promettono una risoluzione al problema della caduta e che realizzano questo prodotto utilizzando vari principi attivi tra quelli elencati ed anche altri, come il famoso Minoxidil, Trioxidil, etc. Anche i prezzi sono determinati da vari fattori e quindi ci sono shampoo anticaduta che costano pochi euro per arrivare ad alcuni che costano anche 100 euro.

Il miglior shampoo anticaduta, per essere considerato tale deve anche corrispondere al tipo di capello che si ha, quindi si deve scegliere un tipo adatto: per capelli secchi, grassi, con forfora, etc.

In linea di massima, quando si sta tentando di curare la caduta dei capelli, sarebbe meglio di evitare i prodotti che costano 2-3 euro, in quanto la maggior parte di essi sono abbastanza aggressivi, contengono infatti ingredienti poco raccomandati quando si soffre di un disturbo del genere, ma già ad un prezzo medio di 15-20-25 euro si può acquistare un ottimo prodotto in grado di rispettare la cute e prevenire/contrastare la caduta, specialmente se viene utilizzato insieme ad un balsamo o maschera.

Conclusione

Per capire qual è il miglior shampoo anticaduta si deve tener conto degli ingredienti con cui è stato realizzato, la percentuale dei principi attivi presenti ed anche il costo che ha, perché come appena detto, uno shampoo che costa 1,5 euro difficilmente contiene ingredienti naturali, poco aggressivi e principi attivi a sufficienza per contrastare e prevenire la caduta dei capelli.