Caduta dei capelli: quali rimedi per evitarla

La caduta dei capelli rappresenta un problema per gli uomini e per le donne. Quando i capelli cadono in un numero maggiore di quelli che fisiologicamente perdiamo nell’arco della giornata, allora bisogna rendersi conto che siamo in presenza di un problema, e che questo deve essere affrontato cercando di trovare il rimedio migliore. Spesso molte persone sottovalutano il problema, per poi ritrovarsi a dover correre ai ripari, cercando soluzioni drastiche.

I caduta capelli rimedi naturali: spesso ottimi, ma molte volte insufficienti


Spesso coloro che iniziano a perdere i capelli, trascurano questo problema, oppure si limitano a metodi fai da te, che non sempre riescono a salvaguardare i capelli. Gli approcci possono essere, quindi, diversi. Il primo legato ad un’alimentazione equilibrata, con una dieta completa. Mangiare sano, con il giusto apporto di minerali, vitamine, proteine e tutto ciò che occorre al nostro corpo per evitare di avere degli squilibri, rappresenta un modo giusto per combattere la caduta dei capelli. Attenzione, però, a non considerare tutto questo un rimedio anticaduta, ma solo uno stile di vita che aiuta ad evitare che i capelli possano danneggiarsi e quindi cadere.

Gli integratori alimentari

Anche gli integratori alimentari sono necessari per aiutare il nostro corpo a mantenere i capelli sani. L’assunzione di integratori, spesso, sopperisce alle mancanze alimentari, e quindi diventano indispensabili, ma anche in questo caso non bisogna pensare che possono arrestare la caduta dei capelli da soli.

Il massaggio al cuoio capelluto

Massaggiare il cuoio capelluto aiuta la circolazione sanguigna e quindi favorisce l’apporto di sostanze nutritive ai bulbi piliferi. Bisogna massaggiare in maniera delicata, con un andamento circolare. Il massaggio stimola anche le ghiandole sebacee a produrre più sebo, limitando il problema della cute secca. Si tratta di un’ottima abitudine, ma anche questa da sola non previene sicuramente la caduta dei capelli.

Lozioni, impacchi e maschere per i capelli

Le lozioni, gli impacchi e le maschere, aiutano i capelli a rinforzarsi, ma da sole non consentono di bloccare la caduta. Quando il problema inizia a verificarsi, ricorrere subito a questi trattamenti, aiuta moltissimo, ma in caso di situazione già grave, bisogna effettuare altri tipi di approcci.

Cure farmacologiche

Coloro che presentano un problema di caduta dei capelli, possono ricorrere anche a cure mediche specifiche, con farmaci anticaduta. La finasteride è uno dei farmaci più usato per combattere questo problema. Realizzato inizialmente con l’obiettivo di curare il cancro alla prostata, si è poi dimostrato utile ad arrestare la perdita dei capelli. Oltre alla finasteride, ci sono prodotti a base di Minoxidil, che invece vanno somministrati direttamente sul cuoio capelluto, consentendo di riattivare la microcircolazione.

Gli shampoo anticaduta da scegliere

Un rimedio importante da prendere in considerazione, sia per prevenire e sia per combattere la caduta dei capelli è lo shampoo. La scelta dello shampoo più adatto alle nostre esigenze non è semplice, perché sono tantissimi i prodotti presenti sul mercato. La prima cosa da verificare è che si tratti di uno shampoo naturale, che non presenta al suo interno sostanze tossiche, come per esempio additivi, che possono irritare il cuoio capelluto e distruggere i bulbi piliferi. Sul sito http://www.fitoplus.com è possibile trovare diversi prodotti tutti natuali. Si tratta di shampoo specifici per coloro che presentano eccesso di sebo, oppure capelli troppo secchi, o ancora prurito. E’ possibile trovare anche uno shampoo specifico per la caduta dei capelli, oppure per chi effettua lavaggi frequenti, oltre ad un prodotto che al suo interno presenta ben 11 inibitori DHT.